minorenni viaggiano da soli

La vita frenetica di tutti i giorni spesso ci toglie tempo ed energia per poterci occupare delle cose importanti. Per molti ogni giorno è una corsa contro la routine tra un continuo sforzo per incastrare i vari impegni e la voglia di rilassarsi un po’.

Sicuramente chi è genitore, specialmente di bambini piccoli, capirà meglio di chiunque altro di cosa sto parlando.

Non è sempre possibile seguire i propri figli nelle varie attività, nei loro spostamenti brevi o lunghi che siano, insomma non possiamo accompagnarli ovunque come noi vorremmo.

Molto spesso l’esigenza di far viaggiare un bambino da solo è, invece, completamente slegata dalla quantità di impegni che impediscono di trovare tempo ma si tratta più semplicemente di una comodità o di un bisogno ben preciso.

Un viaggio estivo o una vacanza studio, un weekend per andare a trovare i parenti lontani, raggiungere i nonni alla casa al mare, possono essere tanti i motivi per cui ci si può trovare a far viaggiare un minorenne da solo.

Fortunatamente con il passare degli anni i diversi servizi di trasporto hanno curato e ampliato sempre più le politiche di viaggio per minori offrendo e garantendo servizi di accompagnamento.

I bambini possono infatti viaggiare da soli in treno, in aereo e in pullman seguendo per ognuna delle modalità di viaggio una procedura contrattuale di trasporto ben precisa. Prima di conoscere le norme e le modalità di accompagnamento per ogni mezzo, è opportuno fare chiarezza sui documenti necessari alla partenza.

Documenti di viaggio per minorenni

valigia con documenti di viaggio per minorenni in viaggio da soli

Tutti i minorenni che viaggiano dai 0 a 18 anni devono essere muniti di documento di identità o passaporto individuale che hanno una durata diversa rispetto ai documenti per maggiorenni:

  • Da 0 a 3 anni: validità triennale 
  • Da 3 a 18 anni: validità quinquennale

La richiesta del passaporto per un figlio minorenne deve avvenire con il consenso e la presenza di entrambe i genitori oppure, in assenza di consenso, in possesso del nulla osta da parte del giudice tutelare. Le foto del passaporto devono essere recenti e il bambino presente nell’ufficio al momento della richiesta.

Se il bambino viaggia all’interno della comunità Europea o all’Estero è necessaria, fino a 14 anni, la dichiarazione di accompagno.

Nonostante i documenti richiesti dal nostro paese siano solo quelli elencati, prima di prenotare un viaggio (specialmente in aereo) è raccomandabile informarsi sui documenti accettati e richiesti dal paese di arrivo.

I minorenni possono viaggiare da soli in treno: ci pensa l’accompagnatore

bambini minorenni possono viaggiare da soli in treno

A partire dai 7 anni di età è possibile usufruire del servizio di accompagnamento sui treni. Sia Italo che Trenitalia offrono questo servizio con piccole differenze tra le due compagnie:

Trenitalia permette di far viaggiare accompagnati i minorenni dai 7 anni di età e a partire dal 10 Giugno del 2018 questo è possibile anche per i maggiorenni. Il servizio è disponibile solo su alcuni treni frecciarossa e frecciargento in classe Business e solo per alcune destinazioni come: Roma, Firenze, Bologna, Milano, Napoli, Padova, Torino, Venezia, Verona, Bari, Salerno.

L’accompagnatore può prestare servizio ad un massimo di 2 persone e nella fascia oraria tra le 8.00 e le 20.00 circa. Sul sito ufficiale di trenitalia è possibile trovare un allegato con tutti i documenti richiesti per far viaggiare un minorenne.

Italotreno ti permette di acquistare il servizio “Italo Junior” riservato esclusivamente ai giovani dagli 8 ai 14 anni non compiuti offrendo un servizio di accompagnamento per tutta la durata del viaggio.

Il servizio è possibile prenotarlo esclusivamente tramite call center fino a 7 giorni prima dalla partenza. Anche in questo caso è necessario scaricare una documentazione da compilare composta da 5 moduli tra cui un’autocertificazione di parentela e una delega, tutto reperibile sul sito ufficiale di Italo.

Il servizio è disponibile solo nelle tratte tra le 8.00 del mattino e le 20.00.

 

Minorenni in viaggio, prendere l’aereo senza genitori

I minorenni possono viaggiare da soli anche in aereo ma rispetto allo spostamento su rotaia, le normative sono più variabili in base alla compagnia con cui si sceglie di partire. Si perché non c’è una normativa unica ma dipende con chi si vola.

Non tutte le compagnie aeree hanno il servizio di accompagnamento, specialmente le Low Cost, ad esempio i minorenni che viaggiano da soli con Ryanair devono avere almeno un’età minima di 16 anni, quindi prima di prenotare un viaggio consiglio vivamente di informarsi sulla pagina della compagnia in questione o di chiamare direttamente il call center di appartenenza.

Se invece pensate di far partire vostro figlio con una compagnia di linea, state tranquilli perché troverete sicuramente riparo alle vostre esigenze. In linea generale, compagnie come Alitalia ed Emirates offrono il servizio di accompagnamento obbligatorio dai 5 anni ai 15 per Alitalia e dai 5 ai 12 anni di età se si viaggia con Emirates.  Superata l’età indicata il servizio può essere richiesto ma non è più obbligatorio.

Ad ogni modo è sempre necessaria una carta d’identità per i voli nazionali o un passaporto per i voli internazionali e che il minorenne sia accompagnato all’aeroporto da un maggiorenne fino al decollo del volo. 

 

Bambini che viaggiano da soli in pullman: documenti necessari

Un minorenne può viaggiare in pullman presentando un’autorizzazione scaricabile tramite la pagina della compagnia con cui si vuole partire tenendo presente che il servizio di accompagnamento non è attivo per questa tipologia di spostamento.

Per questo motivo all’ interno del territorio nazionale possono viaggiare non accompagnati solo i ragazzi tra i 14 e i 17 anni di età muniti di autorizzazione. Per quanto riguarda il trasporto internazionale, possono usufruirne solo i ragazzi tra i 16 e i 17 anni con documento d’identità e autorizzazione allegata al biglietto.

Anche in questo caso si consiglia sempre di visitare la pagina ufficiale della compagnia con cui si vuole partire perché ogni servizio è caratterizzato da restrizioni che possono variare anche se una cosa è certa: i minorenni sotto i 14 anni non possono viaggiare da soli sul pullman.

 

Cerchi un’altra alternativa per far viaggiare i minorenni da soli? Ti presento Liane!

Non sempre è possibile trovare un accompagnatore di viaggio (come abbiamo visto per i pullman) all’interno dei servizi offerti dai diversi mezzi di trasporto, specialmente se si tratta di mezzi a uso quotidiano. Spesso sono proprio le tratte più corte e giornaliere a mettere in crisi chi ha un figlio minorenne che non può muoversi in piena autonomia.

Ci sono alcuni servizi che si possono usare in alternativa a quelli sopra descritti come ad esempio i Taxi, ma quando si tratta dei propri figli vogliamo sempre il meglio per essere sicuri che tutto vada per il verso giusto. Inoltre i Taxi vengono utilizzati per distanze brevi o comunque all’interno della stessa città, ma spesso abbiamo esigenze diverse o più semplicemente vorremmo un servizio più fidelizzato e personale.

Non sempre si può o si riesce ad essere presenti e si è quindi costretti a delegare a qualcuno di strettamente fidato che possa occuparsi di portare il tuo bambino in qualunque posto sia necessario.

Fortunatamente nel 2018 è possibile indirizzarsi verso altre tipologie di spostamento che garantiscono la sicurezza e la tutela del minore. È per questo che abbiamo pensato ad un innovativo servizio di accompagnamento assistito come Liane.

Liane è un’applicazione mobile che si occupa degli spostamenti del tuo bambino dai 7 anni in su. La particolarità nell’utilizzo è la personalizzazione del servizio: tramite l’App non solo puoi decidere la modalità di spostamento con la quale vuoi che tuo figlio sia accompagnato (a piedi, in auto o con mezzi pubblici) ma puoi anche decidere ed impostare il giorno, l’orario, il tragitto e l’accompagnatore che preferisci, prenotando il tutto fino a 8 ore prima.

Il personale da noi selezionato è altamente qualificato con un’esperienza pluriennale nel settore e questa è una garanzia necessaria per la sicurezza del servizio che inoltre ti dà la possibilità di chiamare con regolarità sempre la stessa persona se ci si è trovati bene, creando così un vero e proprio riferimento per il tuo bambino e per te.

Liane non è solo un servizio di accompagnamento ma, se richiesto, offriamo anche la possibilità di far aspettare l’assistente sul posto fino al momento del ritorno.

Vuoi saperne di più? Vieni a scoprire come funziona, è semplice e immediato: scarica l’App, registrati, mettiti comodo e.. prenota il prossimo viaggio del tuo bambino con Liane!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *